Il Gargano è da sempre territorio di spiagge e baie incantevoli: con i suoi 200 km di costa che si estendono dalla città più a sud di Mattinata fino al Comune di Lesina, offre ai propri ospiti un paesaggio di notevole fascino.
Con l’ampio e panoramico golfo di Manfredonia prende vita la costa garganica ricca di località molto vicine ma così differenti per caratteristiche territoriali e culturali. Dalla bianche spiagge di ciottoli di Mattinata è dolce scoprire la Baia delle Zagare e le insenature che disegnano la località di Pugnochiuso.
Il Lungomare panoramico prosegue conducendo a nord fino alle ampie spiagge di sabbia chiara di Vieste dove emergono imponenti dal mare trasparente i Faraglioni. Il litorale frastagliato continua a disegnare la costa fino a Peschici, suggestivo paese bianco a strapiombo sul mare, attraversando le incantevoli cale delle località di Manaccora, Calalunga e Sfinale.
La costa nord del Gargano prosegue con lunghe spiagge, attraversando San Menaio e la romantica cittadina di Rodi Garganico che si circonda con il fresco colore dei suoi agrumeti.
Superate le allegre frazioni marine di Lido del Sole e Foce Varano, si comincia a percorrere l’istmo di terra che separa il mare dal Lago di Varano: si rimane stupiti dalla tipica forma inclinata della macchia mediterranea, frutto dell’azione continua del vento di mare.
Dopo la località di Capoiale e Torre Mileto, ecco di nuovo un lembo di terra tra mare e lago: questa volta è il Lago di Lesina che regala l’inusuale atmosfera lagunare e che segna il termine dell’itinerario costiero del Gargano che a Marina di Lesina scopre, tra le spiagge di sabbia dorata finissima, una storica e suggestiva cittadina di pescatori.