Nel cuore verde della Foresta Umbra, spicca la Riserva degli Sfilzi con i suoi faggi, cerri e aceri dipingendo un paesaggio diffuso nella preistoria e ormai quasi scomparso.

Nel cuore del Parco Nazionale del Gargano, la Riserva degli Sfilzi è un’area boschiva di circa 56 ettari nella zona nord della maestosa Foresta Umbra. Sorge lungo le pendici della Valle della Carpinosa ad una quota di circa 359 metri sul livello del mare.
 
Nella riserva, dove zampilla la sorgente d’acqua della fontana di Sfilzi, l’unica sorgente perenne esistente nella zona montana e collinare del promontorio garganico, i visitatori possono ammirare interessanti esempi di vegetazione come fustaglie di faggiocerri e aceri e osservare specie animali come gatti selvatici e merli.
 
Unico nel suo genere, l’ambiente rispecchia un habitat molto diffuso nel bacino Mediterraneo nella preistoria e oramai quasi scomparso. Proprio per la rarità del suo ecosistema, la riserva è accessibile, previa autorizzazione, solo per scopi didattici e scientifici.

 

 

SFILZI – PICONE 15 KM

 

 

VIESTE – SFILZI 60KM